Storia

Basata a Lay (42), a qualche chilometro dal suo luogo di nascita, la Compagnie Française des Crayons perpetua una lunga tradizione, quella della produzione delle matite Conté (creazione nel 1800 a Parigi e trasferita a Régny - 42 - nel 1856) e a Corgié (creazione a Roanne nel 1923).

È nel XVI secolo che si inventa la matita, ossia «un bastoncino per scrivere inserito in un involucro di legno». Retro il 1795, la guerra priva la Francia delle matite inglesi e tedesche e Napoleone Bonaparte incarica Nicolas Conté di fabbricare un prodotto di sostituzione
soddisfacente.

Sbriciolando la grafite con dell’argilla in
polvere, il giovane inventore ha l’idea di far cuocere in un forno, come della porcellana, questo melange ed ottiene una mina utilizzabile.
Registra un brevetto e riceve così la medaglia d’oro dalla giuria delle Arti e Mestieri nel 1800.
Questo nuovo metodo si espande rapidemente e viene adottato da tutti i produttori di
matite.

Questo procedimento di produzione è rimasto, ad oggi, invariato.
Contrariamente ad un’idea preconcetta, non si fa un buco in un pezzo di legno per inserirci una mina !